Home > Guida > Strategie opzioni binarie: guida e come iniziare

Strategie opzioni binarie: guida e come iniziare

Il trading online è sempre più praticato anche in Italia, anche per effetto di una stringente regolamentazione del settore, tale da eliminare le eventuali zone d’ombra che in passato ne hanno minato la credibilità.
Chi inizia a fare trading online e ad interessarsi di opzioni binarie ha bisogno naturalmente di avere ben chiaro il quadro in cui andrà ad operare i suoi investimenti.

Tutto sulle strategie opzioni binarie per principianti

Come iniziare a guadagnare con le opzioni binarie? E’ questa la domanda che si pone chi inizia il suo percorso in un settore che può sicuramente far guadagnare, ma che, al contempo, può rivelarsi pericoloso ove affrontato senza un adeguato paracadute.

Opzioni binarie: da dove iniziare

Coloro che operano sui mercati ormai da tempo, sono soliti raccomandare due cose a chi è invece alle prime armi:

  1. scegliere opzioni binarie che siano alla portata dei traders meno esperti;
  2. scegliere una piattaforma in grado di risultare ambiente amichevole per i principianti.

Al riguardo va detto che il lavoro di formazione può essere sicuramente agevolato dal gran numero di guide e articoli sulle opzioni binarie reperibili online, ma che allo stesso tempo sarebbe molto meglio un aggiornamento continuo sugli strumenti messi a disposizione ad esempio dall’Accademia di formazione di TopOption, molto più rifiniti rispetto al materiale che gira in rete.

Opzioni binarie: tipologie per non esperti

Se esistono molti tipi di opzioni binarie in grado di essere combinate a vari tipi di scadenze, la cosa realmente fondamentale è cercare di capire quale possa rivelarsi la combinazione vincente. Le varie tipologie di opzioni binarie sono: alto/basso, tocca/non tocca e range. Per chi non abbia eccessiva familiarità con il mondo della finanza, comprendere la differenza tra questi tipi di opzioni potrebbe rivelarsi più ostico del previsto, ingenerando la conseguente confusione in sede di combinazioni. Cerchiamo dunque di riepilogare, in modo da indirizzare gli investitori alle prime armi verso la scelta migliore.

  • Tipologia di opzione binaria alta/bassa: si tratta di un tipo di opzione binaria che necessita di una previsione relativa al prezzo del trend decidendo in particolare se il prezzo iniziale debba essere più alto o più basso rispetto a quello che sarà sancito in sede di scadenza del periodo delle negoziazioni;
  • Tipologia di opzione binaria con scadenza a 5 minuti: si tratta della strategia più indicata per i trader meno esperti essendo quella che consente maggiormente l’applicazione di studi di analisi correlati all’andamento dei prezzi. In pratica è il miglior orizzonte temporale per consentire di operare previsioni sulla fluttuazione del prezzo di un determinato trend.

Opzioni binarie: come scegliere la piattaforma giusta

Fondamentale per poter facilitare l’approccio al mercato finanziario è poi l’adozione di una piattaforma ideale per gli investitori meno smaliziati. In tal senso va precisato che occorre affidarsi a un broker per le opzioni binarie regolamentato e semplice da utilizzare anche per chi sia dotato soltanto delle conoscenze di base sul trading binario.
Proprio TopOption è considerato una delle migliori piattaforme in tal senso, sia per le condizioni di entrata che per  possibilità di essere fiancheggiati da un professionista nei primi passi all’interno di un mercato finanziario che va affrontato con le necessarie precauzioni. Oltre ad un tutor, è possibile anche avvalersi di una lunga serie di strumenti didattici in grado di svelare in breve tempo le informazioni sulle quali impostare strategie in grado di aiutare sin dai primi investimenti.

Consigli utili per il trader alle prime armi

Come è del tutto logico, chi inizia ad investire vorrebbe poterlo fare con una certa tranquillità, senza pagare eccessivo dazio alla logica inesperienza. Per poterlo fare la cosa migliore in assoluto è l’apertura di un conto demo, ovvero una sorta di simulatore in cui il trader può dare vita ad operazioni in tempo reale che però non comportano l’impiego delle proprie finanze effettive. Una volta che l’investitore si sentirà pronto a fare sul serio, potrà quindi caricare i soldi sul conto reale e operare i suoi primi investimenti.
Va però sottolineato a beneficio dei principianti come sia consigliabile fare alcune cose che possono evitare un bagno finanziario e la rapida erosione delle risorse destinate al trading online. In particolare bisognerebbe evitare di:

  • Iniziare ad investire in opzioni binarie a 60 secondi, in quanto si tratta di un segmento di mercato che esige una certa preparazione e nel quale occorre cercare di capire l’andamento di un asset in un lasso di tempo talmente ristretto che solo un trader professionale può fare con successo, senza dover contare sul fattore fortuna;
  • Investire i propri risparmi, ma soltanto il superfluo, ovvero quel denaro che non serve per sopravvivere e che quindi può essere investito con l’intenzione di guadagnare, senza però comportare eccessivi drammi in caso di perdita;
  • Operare un unico investimento con una somma elevata di denaro, spezzettando piuttosto il capitale disponibile in tanti piccoli investimenti diversificati. In tal modo se anche un investimento andrà male, esisterà sempre la possibilità di limitare il danno o addirittura guadagnare con le altre operazioni intraprese.

Articoli interessanti

Top